Copy
Grazie di tutto
Siamo al capolinea: questa è l’ultima newsletter dell’associazione CH2021.
La Presidente Zita Küng si congeda.
Il 2021 è stato un anno importante per la Svizzera dal punto di vista politico-democratico. Con eventi, analisi, discussioni, mostre, film e pubblicazioni, è stato possibile dimostrare l’importanza e l’attualità di una riflessione sulla nostra democrazia.
 
L’enorme svantaggio delle donne svizzere prive del diritto di voto fino a relativamente poco tempo fa è stato messo in evidenza, così come sono stati esaminati l’impatto e il significato del suffragio femminile per le dirette interessate e per l’intero paese. Le conseguenze di 123 anni di esclusione dalla vita democratica e di una partecipazione tardiva alla vita politica svizzera sono lungi dall’essere interamente riconosciute, capite e affrontate. Ciò nonostante, sono stati fatti i primi passi nella giusta direzione.
 
Una cosa è chiara: la Svizzera non può fregiarsi del titolo di culla della democrazia o di più antica democrazia del mondo quando fino al 1971 è stata in realtà un’androcrazia. Le nostre istituzioni democratiche non possono essere considerate esenti dalle questioni di genere. Non dobbiamo mai cessare di riflettere su chi siano le cittadine e i cittadini, una domanda che mi consente di collegarmi con l’evento che personalmente ritengo il più significativo del 2021: la seconda Sessione delle donne a Palazzo federale a Berna. 246 elette da tutte le regioni della Svizzera hanno presentato 23 petizioni alle Commissioni legislative del Parlamento federale. È stata approvata quasi all’unanimità una mozione che chiede di estendere il diritto di voto e di eleggibilità a chiunque viva in Svizzera da almeno cinque anni, indipendentemente dallo statuto. Questo è ciò che chiamo avere una visione chiara del futuro. Seguendo i dibattiti dalla tribuna, sono rimasta colpita da come le donne si siano basate sulla loro esperienza personale di esclusione per dimostrare quanto sia giusto e ragionevole per tutti – individui e società – ridefinire il concetto di partecipazione democratica. Sono curiosa di vedere i prossimi passi del Parlamento in merito.
 
In qualità di Presidente dell’associazione CH2021, ringrazio di cuore tutte e tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo anniversario una pietra miliare della nostra democrazia, la cui importanza è considerata con rinnovata consapevolezza in tutte le regioni del paese, nei vari ambienti sociali e nelle più disparate organizzazioni.
 
Il nostro Comitato ha redatto il manifesto «Avanti tutta!», premessa e motivazione per andare avanti. Ogni voto conta. Fate sentire la vostra voce, partecipate al dibattito, portate le vostre idee nel mondo.
 
Cari saluti
Zita Küng
Attualità
Per salutarci, vi proponiamo alcuni interessanti retrospettive e approfondimenti, corredati come sempre da consigli su eventi e informazioni dall’universo delle pari opportunità e della democrazia.
Presentazione dello studio sulla copertura mediatica dell’anniversario del suffragio femminile
Andrea Maihofer (membra del Comitato dell’associazione CH2021 e professoressa emerita di studi di genere), Sophie Bürgi (dottoranda e docente di studi di genere all’Università di Basilea) e Joana Burkart (storica e germanista) hanno condotto uno studio sulla copertura mediatica dell’anniversario del suffragio femminile presentato in occasione del nostro evento finale a Berna. È prevista una pubblicazione anche nella rivista «Widerspruch» 79/2022 nella seconda metà di ottobre.
Alla presentazione (in tedesco)
Retrospettiva associazione CH2021
Guardate la retrospettiva in immagini della nostra associazione, dalla costituzione il 14 giugno 2018 all’evento finale del 12 marzo 2022: momenti indimenticabili in tutta la Svizzera.
Alla retrospettiva
Sito web CH2021
Il sito internet CH2021.ch resterà attivo fino a fine 2023, ma non verrà più aggiornato. Siamo felici di annunciare che sarà archiviato nelle collezioni digitali della Biblioteca nazionale svizzera.
Consigli di lettura
Anche se l’anniversario è ormai alle spalle e l’associazione CH2021 è stata sciolta, vi raccomandiamo di continuare a leggere e rileggere le numerose opere pubblicate per l’occasione.
Consultate l’elenco delle opere e dei link.
Segnaliamo in particolare questo lavoro:
Care-Arbeit räumlich denken (Ripensare l’architettura del lavoro di cura e assistenza)
Feministische Perspektiven auf Planung und Entwicklung (Prospettive femministe su pianificazione e sviluppo)
Barbara Zibell /
efefverlag 
 
Questa opera illustra come sarebbe il mondo se le donne contribuissero a plasmarlo e se lo avessero fatto nei secoli passati. Non si tratta tanto di una lotta «donne contro uomini», quanto di superare il patriarcato con le sue dominanze e preferenze unilaterali che si riflettono nei più disparati simboli e gerarchie.
 
«Vivere dignitosamente – Per un reddito di base incondizionato finanziariamente sostenibile»
Questo il titolo ufficiale della nuova iniziativa sul reddito di base incondizionato – nel cui comitato troviamo anche Elli von Planta, membra del Comitato CH 2021 – che mira a rendere possibile un’esistenza dignitosa a tutti, anche alle molte donne che, svolgendo lavori di assistenza non retribuiti, costituiscono una parte significativa dell’economia.
 
Affinché possa essere posta in votazione, sono necessarie molte firme. Maggiori informazioni al sito dell’iniziativa.
Frauenstimmen Festival
23 – 25 giugno 2022, Briga-Glis
Previsto inizialmente nell’estate 2021 ma annullato a causa della pandemia, questo festival vedrà la partecipazione di compositrici, musiciste, ballerine, artiste visive e produttrici, figure che esistono da tempo immemore ma che ancora faticano a trovare il loro posto in un mondo della musica, della danza e del teatro dominato dagli uomini.
Programma e informazioni

 
Retrospettiva su Fraumünsterhof21
Con l’iniziativa FrauMünsterhof21, dall’8 al 13 settembre 2021 l’associazione créatrices ha animato il Münsterhof di Zurigo con un’installazione pubblica e un ricco programma. Il video girato per l’occasione è stato presentato recentemente. Qui trovate i ricordi in immagini delle giornate.

 
StrukturELLE – offerta per i membri di CH2021
Durante la nostra ultima Assemblea, abbiamo presentato l’associazione StrukturELLE, il cui obiettivo è eliminare le disuguaglianze con un occhio di riguardo alla conciliabilità tra vita privata, professionale e pubblica, alle pari opportunità e a maggiore equità per donne e uomini.
Le membre e i membri di CH2021 beneficiano di condizioni di favore per l’adesione, per esempio l’esenzione dal pagamento della tassa 2022. Potete ottenere i ragguagli del caso contattando l’associazione per e-mail.
Maggiori informazioni
Grazie per il sostegno
Cogliamo l’occasione per ringraziare di cuore le nostre sostenitrici e i nostri sostenitori, senza i quali il nostro progetto non avrebbe visto la luce.

Fondazione UBS per la cultura | Società svizzera di utilità pubblica | Ufficio federale per l’uguaglianza fra donna e uomo UFU | Migros | La Mobiliare |
Fondazione del Centenario RAIFFEISEN | Alliance F/Stiftung Mercator Schweiz |
Kanton Zürich Gemeinnütziger Fonds | Loterie Romande | Swisslos Kanton Aargau | Swisslos-Fonds Basel-Stadt | Kanton Schaffhausen | Kanton Uri |
Kanton Zug | Swisslos Kanton Obwalden | Swisslos Lotteriefonds Kanton Bern |
Swisslos Lotteriefonds Kanton Luzern | Swisslos Lotteriefonds Kanton Schwyz |
Swisslos Repubblica e Cantone Ticino DECS


Ringraziamo naturalmente per il loro prezioso contributo anche le nostre membre e i nostri membri, così come le donatrici e i donatori.
 
Arrivederci!
Associazione CH2021
CH2021.ch CH2021.ch
FACEBOOK FACEBOOK
INSTAGRAM INSTAGRAM
TWITTER TWITTER
Copyright © 2022 - CH2021

Associazione CH2021
Via F. A. Giorgioli 2
6864 Arzo

 
50 anni di suffragio femminile - Forza Democrazia!






This email was sent to <<E-Mail Adresse>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Verein CH2021 · Via F. A. Giorgioli 2 · Arzo 6864 · Switzerland